Noel Gallagher: “Ho pianto come un bambino quando il Manchester City ha vinto la Premier League.”

Il cantante rivela di avere visto i suoi amati blu vincere il titolo da un bar in Cile.

Noel Gallagher si è aperto riguardo alla sua reazione alla vittoria della Premier League del suo amato Manchester City, avvenuta ieri, dicendo che ha pianto come un bambino.

Il club ha vinto il titolo con due goal dell’ultimo minuto, in un  partita contro i Queens Park Rangers conclusasi con un 3 a 2 ha sconfitto in zona Cesarini il suo grande rivale al titolo: il Manchester United. Gallagher, il cui fratello Liam era alla partita, rivela  che ha visto tutto da un bar di Santiago, Cile.

Parlando alla BBC, Noel ha descritto i sentimenti provati quando la squadra è passata dall’essere in vantaggio di un goal all’essere sotto di due, un risultato che ha mantenuto fino agli ultimi minuti.

Il cantante ha detto: “Siamo arrivati a Santiago e un nostro amico ha aperto presto il bar così abbiamo potuto guardare la partita. È iniziata in tensione e poi si è passati dalla tensione all’esultanza, per poi tornare alla tensione. Sembra che i QPR dovessero rimanere in vantaggio per sempre, la vedevo nera.”

Ha poi parlato  della sua esultanza quando l’attaccante del City Edin Dzeko ha pareggiato, aggiungendo: “Proprio prima che segnassimo ho pensato ‘Ne abbiamo bisogno adesso, se lo dovessimo fare, abbiamo bisogno di farlo ora.’ E poi quando Dzeko ha segnato non so cosa sia successo dopo, c’erano un sacco di bestemmie.”

Quando gli è chiesto come abbia reagito quando Sergio Aguero ha vinto la partita e il titolo per la sua squadra, Gallagher ha risposto: “ Il mio amico ha provato ha far cadere la tv dal muro. Ho bestemmiato un sacco e ho pianto come un bambino perché non avevo mai visto una cosa del genere  prima. È stato incredibile.

 

Fonte: Layla Nakahara© per LineaMusica


Lascia un Commento

Registrati per lasciare un commento.

Gravatars mostra la tua fotografia personale. È possibile ottenere la vostra gravatar gratuitamente!