30 Seconds To Mars: L’esercito degli Echelon espugna Bologna!

Photos by Cla-Fb per Lineamusica.it

8 Dicembre 2010, Futurshow Station – Casalecchio di Reno (BO).

Non so dire se veramente questo è stato il concerto più bello di tutto il tour europeo della band, così come più volte sostenuto da Jared Leto durante lo show, ma sicuramente bisogna ammettere che gli Echelon italiani hanno saputo farsi riconoscere e, perché no, ricordare.

Certamente pochi di loro saranno usciti dal palazzetto con le corde vocali intatte, non affaticate da 2 ore di canto sgolato, ma Jared è così, come un condottiero con il suo esercito, quando chiede, tutto gli è dato.

Un show perfetto: i suoni limpidi e chiari, una scenografia maestosa ed imponente, ed un pubblico veramente caloroso. Shannon con sua batteria scandiva i battiti chiari e precisi, Tomo, nascosto dietro alla sua folta chioma metallara, ha dato il meglio di sé, dividendosi tra chitarra e tastiera, e Jared.. beh, Jared e la sua energia hanno saputo far saltare e cantare tutti gli spettatori paganti. E la mano di Hollywood aleggiava sul Futurshow, con quella spettacolarità che solo la West Coast sa proporre.

Dopo l’apertura degli italianissimi Thank you for the Drum Machine, 3 ragazzi di Arezzo, che propongono il loro genere che spazia dall’elettronica al brit-pop, alle 21.05 si spengono le luci ed un grosso telo nero fa capolino sul palco. L’intro di “Escape” risuona ed un urlo impaziente ricopre il palazzetto, quando il telo scivola e lascia spazio ai 30 Seconds to Mars ed alla loro musica. Leto si presenta oggi con una chioma turchina, ma anche con la voce non proprio al top della forma: il frontman chiede infatti supporto ai suoi fan, che ovviamente lo hanno sostenuto per tutto il concerto.

Questa è, forse, l’unica pecca in un concerto che è stato a dir poco spettacolare. Leto non aveva proprio voce e non è riuscito a deliziare gli Echelon nemmeno con un solo dei suoi acuti. Nonostante questo non posso negare che è un grandissimo trascinatore ed un eclettico show man.

La band ha presentato praticamente tutti i pezzi dell’ultimo album “This is War”, arricchendo la scaletta con qualche vecchio pezzo, da “A Beautiful Lie” a “The Fantasy” passando per “The Kill”, durante la quale il cantante ha avuto il solito bagno di folla, seguito dai bodyguard che tentavano di tenerlo in salvo. Non è mancata la cover di Lady Gaga “Bad Romance” eseguita in acustico, sempre col sostegno del pubblico.

Il momento più intenso, a mio avviso, è stato il medley acustico che ha unito la ballata “L490” a “From yesterday”, non dimenticando “Alibi”, che Jared ha dedicato a Giulia, una fan italiana morta quest’estate a soli 19 anni.

Il concerto si chiude con “Hurricane”, l’ultimo singolo, seguito da “Kings & Queens” durante la quale Jared ha fatto salire alcuni ragazzi sul palco, trovata dal grande impatto scenico.

Quando la musica si ferma e le luci si accendono, dopo i ringraziamenti della band, ci rendiamo conto che il concerto è finito. Sono le 10.45.

Ammetto che in quel frangente ho sentito una sensazione che non so ben definire: un misto tra insoddisfazione ed incompletezza. E non è certo per le performance dei musicisti: per quanto riguarda la parte musicale credo che né Shannon né Tomo abbiano nulla da rimproverarsi. Ma Leto, si Jared, beh, forse avrebbe potuto risparmiare un po’ di fiato correndo e saltando meno in ogni angolo del palco e deliziarci con qualche performance vocale in più.

Ma nel complesso credo che il concerto sia stato un evento da ricordare. Per quell’ora e mezza Bologna si trovava esattamente a 30 secondi da Marte.

Ecco l’intera set list del concerto:

  1. Escape
  2. Night of The Hunter
  3. A Beautiful Lie
  4. Attack
  5. Search & Destroy
  6. Vox Populi
  7. This is War
  8. 100 Suns
  9. Closet to the Edge
  10. L490
  11. From Yesterday
  12. Alibi
  13. Buddha for Mary
  14. Bad Romance
  15. The Kill (Bury Me)
  16. The Fantasy
  17. Hurricane
  18. Kings & Queens

© Emmaretta per Lineamusica.it



One Comment on “30 Seconds To Mars: L’esercito degli Echelon espugna Bologna!”

  • Myele scritto il 16 dicembre, 2010, 22:35

    bellissimo articolo!
    quasi quasi mi pento di non esserci stata (:

Lascia un Commento

Registrati per lasciare un commento.

Gravatars mostra la tua fotografia personale. È possibile ottenere la vostra gravatar gratuitamente!