Recensione di ‘Liberi da Sempre’


RECENSIONE DI "LIBERI DA SEMPRE" 

SONOHRA

Sonohra - Liberi da Sempre

Anno: 2008
Etichetta: Sony BMG

TrackList:

  1. Love Show
  2. L'amore
  3. English Dance
  4. Liberi da Sempre
  5. 5000 Mini Mani
  6. Salvami
  7. Io e Te
  8. So la Donna che Sei
  9. L'Immagine
  10. Sono Io
  11. I Believe

Dire che questo non è proprio il mio genere musicale preferito, mi sembra corretto premetterlo, ma cercherò di essere più obiettiva possibile, nell'ascolto dell'album di debutto di questa band, che ha riscosso un successo che pochissimi artisti hanno raggiunto a meno di un anno dal loro debutto. Negare le qualità e le abilità musicali dei due fratelli Fanelli sarebbe un' eresia da parte mia, soprattutto dopo averli sentiti dal vivo, anche se purtroppo, solo per una canzone.

Undici pezzi melodici ed orecchiabili, che diventano, in alcuni punti, quasi monotoni e che certamente non rendono giustizia al talento di questi due giovanissimi ragazzi, dalla faccia pulita. Undici canzoni, nelle quali prevale un tema dominante: "L'amore", che da anche il titolo al successo Sanremese che li ha lanciati e che forse rimane, ad oggi, il loro pezzo più conosciuto.

L'album si apre con il secondo singolo estratto, già hit a TRL, "Love Show", un pezzo scritto per un pubblico giovane, dalla grande versatilità radiofonica, senza grandi pretese, se non quello di insinuarsi nella mente dei più giovani, con quel testo un po' scontato.

Diversamente da "L'amore", pezzo meritatamente vincitore di Sanremo Giovani 2008, che presenta un ottimo arrangiamento ed una melodia accattivante, che rimane uno dei miei pezzi preferiti di questo album. La terza traccia è diretta ad un pubblico over 18: "English Dance" è uno dei momenti peggiori di questo album.

"Liberi da Sempre" è un pezzo radiofonico, quello scelto per dare il titolo all'album, che – non escludo – potrebbe benissimo essere candidato come prossimo singolo, caratterizzato da pochi accordi ma sicuramente ben studiati.

In accoppiata con "English Dance" vi è "5000 Mini Mani", un pezzo tipicamente per ragazzine, lanciato sul tema del music business.

Si insidia qui, il terzo singolo estratto da questo album, che però non ha avuto il grande successo ottenuto dai suoi predecessori: "Salvami" è una ballata romantica e triste, dal tema pesante e difficile e che purtroppo sempre più ragazzi devono affrontare: un amico perso in un incidente stradale.

"Io e Te" è una ballata intima e molto romantica che cresce nel finale, grazie alle due voci che ben amalgamate spingono in alto.

Di diverso stampo è "So la Donna che Sei", pezzo che si discosta da tutto quello che è il resto dell'album: il ritmo è quasi rockeggiante ed il testo più audace, che accosta al solito tema amoroso anche quello del sesso.

"L'Immagine" è un pezzo prevalentemente acustico, chitarre ed archi dominano la scena. Una buona ed intensa ballata, in cui i ragazzi dimostrano di conoscere bene la musica, di saperla gestire senza paura nonostante la giovane età.

Un testo triste, malinconico, caratterizza "Sono Io". Un orchestra accompagna le note di "I Believe", pezzo veramente buono, in cui dominano gli archi ma anche le chitarre elettriche. Il tema del testo si discosta leggermente dal resto dell'album, anche se non si può dire che l'amore non sia presente. "I Believe" è un grido di speranza verso questo mondo, verso questa società che può migliorare, una buona parola verso l'ecologia e il rispetto per la natura.

Certamente non si può dire che questo "Liberi di Sognare" sia un album mediocre come se ne vedono tanti in quest'ultimo periodo.

I Sonohra hanno lavorato e studiato molto dietro a questi pezzi, che però sono forse troppo diretti ad un pubblico giovanissimo, rischiando così di essere racchiusi in quella cerchia di album che per l'opinione pubblica "non vale la pena ascoltare". E questa etichetta sta certamente scomoda a questi due ragazzi dalle grandi potenzialità che, spero, col prossimo lavoro riusciranno a lavarsi via.

Cla-FB per Lineamusica.it

*************

TORNA ALLO SPECIALE – BACK TO THE SPECIAL

********

MARZO 2009


Lascia un Commento

Registrati per lasciare un commento.

Gravatars mostra la tua fotografia personale. È possibile ottenere la vostra gravatar gratuitamente!